Sei docenti e due componenti di segreteria del personale ATA stanno preparando le valigie. Destinazione: Galway, in Irlanda, dove si fermeranno per due settimane, dal 27 gennaio al 12 febbraio. Non è una visita d’istruzione, non è un viaggio di piacere, bensì un’esperienza di mobilità all’estero realizzata grazie al bando europeo Erasmus+ K1. Durante lo scorso anno scolastico il professor Aulo Cimenti e la professoressa Nicoletta Bosa si sono occupati dell’ideazione e della presentazione del progetto: un intenso lavoro che ha avuto successo e che consente ora al nostro istituto di proporre una nuova e importante occasione di aggiornamento grazie ai dell’Unione Europea per l’istruzione e la formazione.

Il soggiorno all’estero prevede non solo lezioni giornaliere in una scuola di lingua, l’International House of Galway, ma anche altre attività, come digital storytelling e CLIL (Content and Language Integrated Learning, apprendimento integrato di contenuti disciplinari in lingua straniera veicolare). Inoltre, docenti italiani e stranieri si incontreranno per uno scambio di buone pratiche, mentre il personale ATA si confronterà sull’uso delle TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione). Si tratta dunque di un breve ma intenso percorso che, grazie alle istituzioni europee, permette ai docenti del nostro istituto di formarsi e di fare nuove esperienze didattiche confrontandosi con i colleghi di altri Paesi.

Lascia un commento