L’Istituto Professionale oltre a darti una buona formazione culturale attraverso una didattica personalizzata e innovativa, ti offrirà la possibilità di effettuare varie attività pratiche. Nel campo della ristorazione uno staff competente e disponibile ti permetterà di vivere esperienze sia in laboratorio che attraverso la partecipazione a manifestazioni organizzate sul territorio.

I percorsi dell’istruzione professionale sono definiti “scuole territoriali dell’innovazione, aperte e concepite come laboratori di ricerca, sperimentazione ed innovazione”.

Nell’indirizzo Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera il Diplomato acquisisce specifiche competenze tecnico pratiche, organizzative e gestionali nell’intero ciclo di produzione, erogazione e commercializzazione della filiera dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera. Nell’ambito degli specifici settori di riferimento delle aziende turistico-ristorative, opera curando i rapporti con il cliente, intervenendo nella produzione, promozione e vendita dei prodotti e dei servizi, valorizzando le risorse enogastronomiche secondo gli aspetti culturali e artistici e del “Made in Italy” in relazione al territorio.

L’identità dell’istituto tecnico è connotata da una solida base culturale a carattere scientifico e tecnologico in linea con le indicazioni dell’Unione Europea. Costruita attraverso lo studio, l’approfondimento, l’applicazione di linguaggi e metodologie di carattere generale e specifico per lo sviluppo economico e produttivo del Paese. Il profilo dei percorsi del settore economico si caratterizza per la cultura tecnico-economica riferita ad ampie aree: l’economia, l’amministrazione delle imprese, la finanza, il marketing, l’economia sociale e l’informatica.

Caratteristiche dell’Istituto

Accoglienza

L’istituto propone specifiche attività per favorire l’inserimento dei nuovi allievi prestando attenzione sia all’aspetto didattico che relazionale.

Apprendimento

Particolare attenzione viene riservata ai ritmi e alle modalità di apprendimento; ciò è possibile grazie al numero contenuto di allievi per classe e a un clima fondato sulla motivazione, sul dialogo e sulla condivisione degli obiettivi.

Sostegno alla didattica

Vengono attivati percorsi di approfondimento e recupero con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze e sostenere gli studenti in difficoltà.

Orientamento e alternanza scuola lavoro

L’istituto opera in stretta collaborazione con gli operatori del mondo del lavoro e con l’Università. A partire dal terzo anno e fino al quinto, per ogni anno scolastico, gli allievi delle classi del triennio dell’Istituto alberghiero per un mese e gli allievi dell’ITE sospendono per circa tre settimane l’attività didattica e vengono accolti in aziende del territorio regionale, azionale ed europeo. Queste importanti esperienze permettono di consolidare le proprie conoscenze e competenze e di imparare a rapportarsi nell’ambito lavorativo.

Stretta collaborazione con le famiglie

I docenti dell’Istituto si relazionano costantemente con le famiglie sia relativamente all’aspetto didattico che formativo in modo che l’obiettivo comune, il benessere degli allievi, venga raggiunto in un clima di fiducia e collaborazione.

Concorsi regionali e nazionali

Ogni anno gli allievi partecipano a concorsi nazionali e regionali inerenti il settore enogastronomico, matematico ed informatico con laboratori di preparazione alle gare.

Ampliamento dell’offerta formativa

L’Istituto offre agli studenti l’opportunità di approfondire e implementare le loro conoscenze, utili anche per coltivare inclinazioni e interessi personali, grazie a diverse attività extrascolastiche, tra le quali:

  • Corsi pomeridiani di lingua inglese finalizzati al conseguimento delle certificazioni linguistiche internazionali.
  • Viaggi studio in Inghilterra per il potenziamento linguistico (1 o 2 settimane a scelta) e scambi culturali con istituti superiori europei (Simbach am Inn, Breclav).
  • Il quotidiano in classe che permette una lettura critica e ricca di spunti di riflessione dei quotidiani.
  • Progetti e percorsi tematici di approfondimento e
    affinamento delle competenze culturali e di cittadinanza attiva (inclusione sociale, educazione alla cittadinanza e alla legalità).
  • Uscite Culturali e didattiche (progetto «Conoscere il territorio», escursioni naturalistiche, visita di mostre, musei, aziende).
  • Laboratorio creativo-espressivo per conoscere e sperimentare il teatro come occasione di crescita e di socializzazione (partecipazione al Palio Studentesco).
  • Attività relative all’educazione alla salute e al benessere per promuovere tra i giovani la consapevolezza, i valori della responsabilità verso sé stessi e verso gli altri.
  • Attività sportive orienteering, trofeo di atletica, Ironman e Wonderwoman, triathlon, Giochi Sportivi Studenteschi…

Piano di Studi

AREA COMUNE
DISCIPLINE ANNO IN CORSO
I II III IV V
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Storia cittadinanza e costituzione 1 2 2 2 2
Lingua inglese 3 3 2 2 2
Seconda lingua 2 2
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività 1 1 1 1 1
Matematica 4 4 3 3 3
Scienze della Terra e Biologia 2 2
Diritto ed economia 2 2
TIC – Tecnologie comunicative 2
Geografia 1
Laboratorio di informatica 2[1]
Laboratorio di microbiologia 2[2]
Scienza e cultura dell’alimentazione 2 2
Laboratorio di enogastronomia Settore cucina 2+2[3] 2
Laboratorio Sala Bar e vendita 2 2
Laboratorio di accoglienza 2 2
TOTALE 32 30+2[4] 14 14 14
AREA DI INDIRIZZO
DISCIPLINE ANNO DI CORSO
III IV V
Seconda lingua straniera [4] [4] [4]
Scienza e cultura dell’alimentazione [4] [4] [4]
Laboratorio enogastronomia cucina [4] [4] [4]
Laboratorio enogastronomia Bar-Sala e vendita [4] [4] [4]
Laboratorio di Accoglienza turistica [4] [4] [4]
Laboratorio di Arte bianca e pasticceria [4] [4] [4]
Diritto e tecniche amministrative [4] [4] [4]
Tecniche di comunicazione [4] [4] [4]
Arte e Territorio [4] [4] [4]
TOTALE 18 18 18
  1. 1 ora in compresenza con Accoglienza Turistica e 1 ora in compresenza con Enogastronomia – Settore cucina
  2. 1 ora in compresenza con Scienza e cultura dell’alimentazione e 1 ora in compresenza con Scienze della Terra e Biologia 
  3. 1 ora in compresenza con Scienza e cultura dell’alimentazione e 1 ora di compresenza con Accoglienza Turistica
  4. Da definire con il nuovo ordinamento