Fra i 7 racconti premiati dal Concorso letterario Sconfinamenti di pace e cittadinanza (QUI), promosso dal Movimento di volontariato italiano “MoVI” nell’Anno scolastico 2019/20, figura anche il componimento “Il mio pensiero” (QUI), scritto durante il periodo di didattica a distanza da Daniele Fadi della Classe Terza Servizi Sala e Vendita.

Lo studente tarvisiano dell’Istituto Alberghiero ha proposto un’articolata riflessione sull’emergenza sanitaria e sugli effetti della pandemia, seguendo le indicazioni dei promotori dell’iniziativa che richiedevano ai partecipanti di riflettere sulla “resilienza”, come «chiave di lettura per comprendere cosa permette alle persone e alle Comunità di ripartire dopo un conflitto, dopo un momento di difficoltà e/o di sofferenza».

Il concorso del “MoVI”, giunto alla terza edizione, rientra nel progetto “Gli altri siamo noi”, il quale prevede che, a partire dal lavoro sui fatti della Grande Guerra, «giovani autori di racconti e di poesie, possano attualizzare le dinamiche studiate e le riflessioni che ne nascono, applicandole alle diverse situazioni del mondo di oggi».

Con Daniele Fadi dell’Isis Paschini-Linussio, che è stato guidato nel suo lavoro dalla professoressa Patrizia Sicorti, sono stati premiati Alessandra Bellina del “Manzini” di San Daniele (“Sopravvissuti”), Emma Palamin del “Percoto” di Udine (“Nonno mi diceva”), Alice Bozzetti della “Ellero” di Udine (“La grande forza siamo noi”), Virginia Ciliberti (“Col remeggio delle ali”) e Roberta Sponza (“Sogno”) del “Percoto” di Udine e Chiara Della Bianca del “Malignani” di Udine (“Il mondo si è fermato per rinascere”).

I loro componimenti possono essere letti alla pagina web https://movi.fvg.it/concorso2020/.