Dal vicino Veneto giunge una proposta di Educazione alla Legalità, curata da un Gruppo di attivisti animafia che coopera con la rivista “Antimafiaduemila”, edita dall’Associazione Falcone e Borsellino di Sant’Elpidio a Mare (FM).

Il progetto consiste in 9 serate che possono essere seguite direttamente, tramite la piattaforma Zoom, oppure possono essere riproposte in orario scolastico, nell’ambito delle attività di Educazione civica previste dal Progetto PTOF “Diamo un Futuro alla Memoria”, richiedendo attraverso l’Istituto, il link della registrazione.

I links degli eventi già svolti sono i seguenti:

La quarta serata sarà intitolata “Mafia storica” ed è in programma venerdì 26 febbraio alle ore 21.00. Sono già aperte le iscrizioni, tramite il seguente LINK. Moderatori saranno i docenti dell’Università di Verona Lorenzo Picotti e Roberto Flor.

Collaborano inoltre “Elsa” (“The European Law Students’ Association”) Verona e l’Associazione Donatori di Sangue veronese che, ad ogni appuntamento, promuove la donazione del sangue.

Protagonisti dei vari incontri formativi saranno, fra gli altri, il magistrato Nicola Gratteri, il professore e scrittore Antonio Nicaso, Salvatore Borsellino e Angelo Corbo, agente sopravvissuto alla strage di Capaci.

Al termine di ogni serata, a richiesta, potrà essere rilasciato il relativo attestato di partecipazione, tenuto conto della presenza degli studenti che vi hanno effettivamente partecipato. Su proposta di alcuni professori di Istituti che hanno preso parte alle prime serate, è stato predisposto anche un test di valutazione da somministrare al termine degli ascolti in classe.

Dopo l’iscrizione, che dovrà essere effettuata volta per volta, sarà recapitata una mail di conferma con le informazioni necessarie per entrare nel Meeting. Per partecipare sarà necessario eseguire l’accesso con le stesse credenziali inserite nel Form. Per maggiori informazioni sull’intero progetto “Mafia in Nove Atti” si può visitare il sito dedicato [QUI].

[Foto: Il giudice Giovanni Falcone in una foto di Letizia Battaglia]